Ex grafico, ex copy e animatore radiofonico nei tempi d'oro delle radio private per poi trasferirmi armi e bagagli in televisione. Prima le piccole private, poi mamma Rai, a seguire Mediaset per finire poi in Pay: Telepiù e poi Sky, dove sono tuttora. Prima assistente alla regia, poi realizzatore e da 29 anni regista. Testa matta da sempre, anche se, citando Gaber bisogna "....far finta di essere sani..." per relazionarsi col mondo. Se vi interessa invece la storia, remota e non, della famiglia Fercioni il sito da cliccare è www.fercioni.com.
Il Ferc
FercioLink
Sito così è se mi pare di Giancarlo Fercioni
Il Ferc
About My Ferc
Bloggheria
FercFolio
Made on my IPad
62, oppure sessantadue o due per trentuno, non trovo altre operazioni possibili: vuol dire che questi sono e questi me li tengo. Anche perché con gli alti e i bassi che capitano nella vita, non mi posso ( e devo) lamentare più di tanto. Anzi. Ho una bella famiglia, Il lavoro in questo periodo non è il massimo ma intanto ce l'ho ed è già molto .... La salute, sinora, e tocchiamo il toccabile, è buona, ipocondria a parte , ma lei non fa testo. Insomma, guardandomi in giro, lamentarsi sarebbe profondamente ingiusto e scorretto nei confronti di chi vive peggio di me. Quindi?
Quindi bene così, se le cose dovessero migliorare, ok, ma se anche dovessero rimanere uguali, niente di male